Biografia

ITA + ENG + SPA

ITA: poeta e artista. ivan nasce il 12 maggio 1981 tra le braccia del quartiere della Barona, alla periferia sud di Milano. Studente della facoltà di Sociologia, attento all’arte e alla società, fonda nel 2002 un laboratorio studentesco finalizzato ad una ricerca didattica sperimentale, promuove una rete di collettivi universitari, lavora, tra i molti impieghi, come redattore per il quotidiano on line PeaceReporter, come rilevatore sociale, come dj per la Postumia Vibes e Spazio Petardo. Dall’estate 2003 assalta la strada a colpi di poesia, dipingendo e affiggendo per le vie di Milano alcune tra le sue poesie. Presto raccoglie l’attenzione di cittadinanza, quotidiani e addetti ai lavori; ad oggi è considerato il riferimento principale per il movimento della Poesia di Strada, agire poesia che propone e promuove nuove tecniche e contenuti d’una poetica che spezza il confino elitario della poesia e che si diffonde liberamente in piazza, nelle strade, tra la gente. Dal suo soggiorno, nel dicembre 2003, in diverse comunità ribelli e zapatiste del Chiapas, nasce “Immensa Mexico”, reading poetico visuale alla sua sesta replica, nel quale poesia, racconto e immagini si intrecciano e s’accompagnano. Nell’ottobre del 2006 è invitato da alcuni dei maggiori poeti italiani contemporanei a presentare il proprio Assalto Poetico alla Casa della Poesia di Milano. Nel Marzo 2007 è tra i protagonisti ed organizzatori di “Street Art Sweet Art“, collettiva di street art e graffitismo nostrano che raccoglie oltre 60.000 presenze in poco più di un mese di programmazione; nel giugno dello stesso anno è invitato, come unica rappresentanza per l’Italia, al XII Festival Internazionale della Poesia dell’Avana, Cuba. Nel febbraio 2009 la sua prima personale presso il prestigioso Spazio Oberdan di Milano (catalogo Skira) conta 5.500 visitatori in 28 giorni, nonché un’attenzione di pubblico mai registrata prima per la poesia e l’arte di strada in generale. Ha viaggiato portando con sè la sua Poesia di Strada per tutta l’Europa, passando per Haiti, Chiapas, Cuba, Mali, Sud Africa, Santo Domingo, Libano, Palestina e New York. Tra i molti eventi e collettive a cui ha partecipato (147 tra il 2003 e il 2010), negli ultimi anni è stato invitato ad esporre al Mart di Rovereto, al Padiglione di Arte Contemporanea di Milano, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, al Tina.B Festival di Praga, alla Fama Gallery a Verona, a Palazzo Sassi a Sondrio, alla Fabbrica Borroni a Milano, a Cité du Soleil a Port au Prince Haiti, a Faqra in Libano, a Bologna per la Galleria Testoni, a Fabriano per il Poiesis Festival, a Firenze per l’edizione 2009 del Festival della Creatività. Tra il 2010 ed il 2011 è invitato ad aprire le giornate del Festival Internazionale di Poesia di Genova, mentre espone e assalta le strade di Firenze, Ferrara, Verona, Napoli, Parigi, Berlino, Bucarest, Bruxelles, Pristina, Angers. Nello stesso anno propone, in 19 repliche e oltre 1.500 spettatori, “Palestina Viva”, spettacolo poetico visuale a sostegno dei progetti cooperativi della Onlus Vento di Terra. Scrive, tra gli altri, per Linus, Smemoranda, Emergency e Radio Popolare. Tra il 2011 e il 2012 partecipa alla Biennale di Architettura di Venezia, assalto nuovamente la Palestina, partecipa come Testimonial al Premio Campiello, dipinge a Palazzo Marino di Milano nella prestigiosa sala Alessi, espone, oltre che in buona parte d’Italia, a Berlino, Monaco, Parigi, Barcellona. Conclude a fine 2012 (dopo tre anni, oltre 100.000 presenze e 18 città italiane) il tour della performance d’arte pubblica e partecipata “La Pagina Bianca e la Grande Poesia Nascosta”. Nel maggio 2013 si fa promotore del Primo Festival di Poesia di Strada in Italia, raccogliendo realtà estere ed italiane attorno al tema del “pubblicare per rendersi pubblici”. Ad oggi siamo alla terza edizione, dopo la tappa di Genova, svoltasi con successo a Roma, per e con la collaborazione del quartiere popolare del Trullo. Nell’ottobre 2013 gli viene dedicata la copertina della “LaLettura”, inserto culturale domenicale del Corriere della Sera, a cui segue una collettiva presso la Triennale di Milano con alcuni tra i grandi protagonisti del panorama dell’arte contemporanea internazionale. Nel 2014 riceve incarichi per la realizzazione di decorazioni e opere pubbliche in numerose città italiane da, tra i molti, il Comune di Milano, il Governo Sudafricano, l’Archivio Diocesano Lombardo, la Regione Puglia, dalla Fondazione Enzo Jannacci. Nello stesso anno organizza e produce a Milano Superground, il primo co-lavoro in Italia dedicato all’arte e la creatività underground, critica e sociale. Tra le altre attività artistiche si distingue come cantante e attore per la band Rete Urbana Milanese, collettivo animato di alcuni importanti musicisti del panorama italiano ed internazionale, del gruppo rock Amar*core, del progetto solista Ivan Drago. Nel 2015 è co-fondatore di Artkademy, agenzia di produzione artistica e collettico creativo, attiva sul territorio nazionale ed europeo, in collaborazioni con alcune delle maggiori istituzioni museali, fondazioni, imprese, movimenti culturali nazionali ed internazionali. Tra il 2015 ed 2016 continua la sua attività artistica, legge i Canti dell’Inferno della Divina Commedia in scuole e teatri, continua la scrittura della sua poesia, e la produzione eventi e artisti legati al panorama dell’arte pubblica/urbana, tra Milano, Roma, Brescia, Taranto, Londra, Città Di Castello, Roma, Spoleto, Napoli, Mendrisio, Firenze per ricordare alcune tappe tra le più significative. Sempre. Oggi promuove in Italia ed all’estero eventi d’arte e cultura dedicati a realtà creative, alternative e solidali: www.i-v-a-n.net

ENG: Born in 1981, in 2003 Ivan started attacking the streets with poetry blows, painting and posting along the streets of Milan his poems and literary compositions, catching the interest and the attention of many people. In October of the same year he exhibited for the first time his poetries and, coming in contact with different emergent Milanese artists, he decided to broaden his poetics to the visual and modern digital technologies. In December 2003, after his stay among insurgent Zapatistas communities in Chiapas, he gave birth to “Immensa Mexico”, a poetic and visual reading. Recently, thanks to the collaboration with many artistic underground centres and international renowned street artists, he has been organizing events and meetings in which various types of artistic and imaginary tales merge together. Nowadays Ivan is considered the “father” of the new Street Poetry’s movement in Europe. In 2006 he founded Art Kitchen, a creative art centre, one of the most important subjects promoting independent culture and art in Italy. In March 2009 “Poesia Viva”, his first personal exhibition in Spazio Oberdan Milan (catalogue edited by Skira), was a remarkable success in terms of audience and criticism. He has been travelling and working in Europe, Cuba, Haiti, Palestine, New York, Miami, South Africa, Mali, Lebanon. In 2009 he introduced the collective performance “La Grande Pagina Bianca” (The Big White Page), in Florence. A huge white sheet of paper, laid down on a big public location, becomes a space where everyone can freely paint and write. Ivan emerged in Italy and Europe, winning the prestigious Artaq Award for the best public art performance in 2010, and gathered an audience never seen before in the poetry and street art field. In the same year, he was called to animate the days of the International Poetry Festival of Genoa; he exhibited and brought poetry in Bologna, Florence, Ferrara, Milan, Bucharest, Verona, Naples, Pristina, Paris, Angers. Between 2011 and 2012 he took part in the Biennale of Architecture in Venice, participated as a testimonial to the Campiello Prize, painted at Palazzo Marino in Milan in the prestigious Sala Alessi, exhibited his works across Italy but also in Berlin, Monaco and Paris. He wrote, among others, for Linus, Smemoranda, Emergency and Radio Popolare. In 2013 he promoted the first “International Street Poetry Festival” and he was featured on the front page of “LaLettura”, a prestigious italian cultural magazine, published by Corriere della Sera. In 2014 he painted and promoted many public works and festivals in several cities of Europe including Milan, Rome, London, Spoleto. In 2015 he became co-founder and promoter of Artkademy, artistic Factory and creative collective based in Milano, Italy, dedicated to underground movements and artists. His last exhibitions are “Street Art Sweet Art” at PAC (Milan, IT), “A Storm Of Street Poetry” at Tina.B Contemporany Art Festival (Praga, CH), “Poesia Callejera” at Festival Internacional de Poesia at Basilica S.Francisco (Habana, CU), “Unreal Flowers” at My own Gallery (Milan, IT), “Melting Box” at Palazzo Sassi (Sondrio, IT), “Street Up” at Byblos Art Gallery and Biennal of Venice (Verona/Venezia, IT), “Nel Segno Degli Altri” at Mart (Rovereto, IT), “Scrivere Sui Muri” at Casa della Poesia (Milan, IT), “Scala Mercalli” at Auditorium Parco della Musica (Roma, IT), “La Nuova Figurazione Italiana” at Fabbrica Borroni (Milano, IT), “Street Art For Haiti” at Cité du Soleil (Port au Prince, Haiti), “Faqra Art Festival” at Faqra Village (Faqra, Lebanon), “Let Me Write” at Galleria Testoni (Bologna, IT), “Festival della Creatività” at Fortezza da Basso (Firenze, IT), “Festival Internazionale di Poesia” at Palazzo Ducale (Genova, IT), “Contemporary Art” at Superstudio+ (Milano, IT), “ArtaQ Show” at Espace Beaurepaire (Paris, FR), “Poesia Viva” at Galleria Isiarti (Napoli, IT), “ArtaQ Awards” at Stattbad (Berlin, D), “Scambi d’Autore” at Palazzo Marino (Milano, IT), “Street Poetry” at Salle Chemelliere (Parigi, FR), “ArtaQ Best Artists” at Espace Art 22 (Bruxelles, B), “La Lettura In Mostra” at Triennale (Milano, IT), “Atti D’Amore E Odio” Galleria Asso Di Quadri (Milano, IT), “La Mia Poesia” at Sala Buzzati, Fondazione Corriere della Sera (Milano, IT), “Street Messages” at Lazarides Gallery (London, UK), “Rebus” at Mudec (Milano , IT).

SPA: Poeta e artista. Ivan nace el 12 de mayo del 1981 en el barrio de la Barona, a las afuera de Milán. Estudiante en Facultad de Sociología en Bicocca, atento al arte y a la sociedad, Ivan crea en el 2002 un laboratorio de estudiantes con fin de una búsqueda didáctica experimental, lanza una red de colectivo universitario y colabora como editor internacional. Desde el verano 2003 atraca la calle con golpe de poesía, pintando e colocando por las calles de Milán versos que en seguida atraen la atención de los ciudadanos, los periódicos y trabajadores. Hoy se considera la principar referencia de la poesía urbana en Italia, el actuar poético que incluye nuevas maneras y contenidos de escritura, interrumpiendo el confín de élite de la poesía. Desde su estancia en el diciembre del 2003, entre comunidades rebeldes y del Chiapas, nace “Inmensa México”, una lectura poética/visual en su novena replica, en el cual poesía, cuento e imágenes se enredan y se acompañan. En el octubre del 2006 lo invitan algunos de los mas grandes poetas italianos contemporáneos, para presentar el propio Atraco Poético en la casa de la Poesía de Milán. En el Marzo 2007 está entre protagonistas y promotores de “Street Art Sweet Art” el Padiglione de Arte Contemporaneo de Milan, en el junio del mismo año está invitado como representante italiano al XII Festival Internacional de Poesía en la Habana. En el febrero 2009 su individual en el prestigioso Spazio Oberdan de Milan, con 5500 visitante en menos de un mes. En los últimos años ha sido invitado a exponer al Mart de Rovereto, al Padiglione de Arte Contemporaneo de Milan, en el Auditorium Parco de la Musica de Roma, al Tina B. Festival de Praga, a la Byblos Art Gallery de Verona, en Halle en Alemania para el Postkulk Festival, a la Fabrica Borroni de Bollate, a la Cité du Soleil de Port au Prince (Haití) , en Faqra en Libano, en la Basilica de San Francesco en la Habana, en Bologna en la galería Testoni, en Fabriano para el Poesis Festival, en Florencia para la edición del festival de la creatividad en el 2009. En El 2010lo llamaron para animar los días del Festival Internacional de Poesía de Genova, se presenta en la gira de espectáculo de Palestina Viva, expone y atraca poesía en Boloña, Florencia, Ferrara, Milan, Bicarest, Verona, Napolis, Pristina, Paris, Angers. Entre el 2011 y el 2012 participa en la bienal de arquitectura de Venecia, participa como testimonial al premio Campiello, pinta el Palacio Marino de Milan en la prestigiosa Sala Alessi, expone también en Berlin, Monaco, Paris, Scrive y para Linus, Smemoranda, Emergency y radio Poluplar. En el 2013 promociona el primer Festival internacional de Poemas Urbanos y le dedican la portada de LaLettura, prestigioso inserto del Corriere della Sera. En el 2014 recibe cargos para realizar decoraciones y obras publicas en numerosas ciudades italiana, como Milán, el gobierno Sudafricano, el archivo Diocesano Lombardo, la región Puglia, la Fundación Enzo Jannacci. En el 2015 pinta y propone su producciones entre Roma,. Taranto, Brescia, Milan, Spoleto. As co-fundador de Artkademy y animador de su colectivo artístico.